ARTIGIANATO RINNOVATO CONTRATTO DI LAVORO PER LA CHIMICA e CERAMICA

IMPRESE ARTIGIANE DELL’ AREA CHIMICA – CERAMICA.

SOTTOSCRITTO L’ ACCORDO DI RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RIGUARDA CIRCA 40.000 IMPRESE ED OLTRE 100.000 LAVORATORI

 

 

La CNA, insieme alle altre Organizzazioni Datoriali ed a  FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL e UILCEM – UIL al termine di una trattativa  lunga e complessa, durata circa venti mesi, hanno sottoscritto l’accordo di rinnovo del CCNL Area Chimica, che accorpa i previgenti CCNL dei settori chimica, gomma  plastica, vetro e ceramica valido per il triennio 2010 – 2012.

 

L’accordo prevede un incremento salariale pari a 89.50 euro per l’operaio qualificato del settore Chimica, ed 84.50 euro per l’operaio qualificato del settore  Ceramica. Ad integrale copertura del periodo di carenza contrattuale verrà corrisposto un importo forfettario "una tantum" pari ad euro 150 per la Chimica e 100 per la Ceramica. 

In una nota la CNA esprime “grande soddisfazione per l’accordo raggiunto che risponde positivamente alle esigenze di imprese e lavoratori in una fase cruciale per l’ economia del nostro Paese”.

Tra le principali novità dell’accordo, in deroga a quanto disposto ai limiti temporali previsti per i contratti a tempo determinato, è stata introdotta la possibilità di una ulteriore estensione di 12 mesi, a condizione che la stipula avvenga presso la Direzione Provinciale del Lavoro competente per territorio.

Per quanto attiene al welfare contrattuale le Parti hanno ribadito la contrattualizzazione delle prestazioni della bilateralità nazionale e regionale ed hanno previsto l’attivazione di un fondo sanitario integrativo per tutti i lavoratori del settore.