BOTTEGHE SCUOLE, IL FUTURO NELLA TRADIZIONE

foto giovani lavoro 1Al via la presentazione delle domande per l’assegnazione di contributi

 Il progetto, promosso dalla Regione nell’ambito delle iniziative mirate all’attuazione dell’istruzione e addestramento artigiano, ha l’obiettivo di recuperare i mestieri della tradizione che sono, spiegano gli assessori all’Artigianato, Sara Giannini, e al Lavoro e Formazione, Marco Luchetti, “fattori di qualificazione e di vantaggio competitivo. E’ un progetto di alto valore nella sua capacità di coniugare le lavorazioni tipiche del territorio con le nuove tecnologie mantenendo la forza innovativa e d’immagine dell’artigianato marchigiano. In questa fase di grave difficoltà soprattutto per le nuove generazioni – rimarcano gli assessori – il progetto ha il grande pregio di generare possibilità di inserimento professionale dei giovani in determinate produzioni artigianali tradizionali, tipiche, artistiche. E’ inoltre un contributo orientativo e professionalizzante che incentiva la capacità autoimprenditoriale dei giovani del territorio”.

L’intervento, finanziato con il Fondo Sociale Europeo, prevede l’inserimento degli allievi all’interno della Bottega Scuola per sei mesi.

La formazione teorica e pratica dei giovani allievi, per l’apprendimento dell’arte e del mestiere, avviene per tutto il periodo stabilito, sotto la personale responsabilità del Maestro Artigiano secondo le modalità stabilite nei disciplinari di produzione e nel rispetto dei contratti nazionali collettivi di lavoro.

Sono Beneficiari dell’intervento le imprese artigiane iscritte nell’Albo delle imprese artigiane delle Marche che al momento della domanda abbiano ottenuto la qualifica di “Bottega scuola” (’art. 36 L.R.20/2003) e i giovani disoccupati  di età compresa tra i 17  e 35 anni.

Sostegno finanziario:

Giovani – borsa di studio per un valore individuale di €.650,00 lordi mensili per tutto il periodo del progetto.

Imprese – Contributo mensile di €. 600,00  lordi, a titolo di rimborso forfetario, al maestro artigiano, per tutta la durata del progetto.

Ulteriori aiuti

Imprese – Alle botteghe scuola che al termine del progetto assumono il giovane tirocinante spetta un incentivo una tantum di €. 7.000,00.

Giovani – Ai giovani che intendano al termine del progetto aprire un’impresa nel settore di attività esercitato dalla bottega scuola ospitante spetta la concessione del prestito d’onore.

Le domande potranno essere presentate dal 25/07/2013 fino al 4/10/2013  con la duplice modalità: via telematica utilizzando la modulistica del sistema informatico http://siform.regione.marche.it  

Inviata a mezzo PEC entro il termine perentorio del  4 ottobre 2013 al seguente   indirizzo:regione.marche.pfregolamentazioneattivitaindustrialiartigianali@emarche.it nell’oggetto dovrà essere  indicata la dicitura: “FSE Marche, Bottega Scuola- anno 2013.