Nuovo presidente Fidimpresa

Oltre 5000 operazioni deliberate nel corso del 2007 per un ammontare di 240 milioni di finanziamenti garantiti, che portano il volume totale dei finanziamenti garantiti da Fidimpresa Marche in essere ad oggi, a 500 milioni di Euro. Registrata anche una sensibile crescita dei soci, passati da 16.500 a 18.500

MARCO TIRANTI NUOVO PRESIDENTE FIDIMPRESA MARCHE

Marco Tiranti, vicepresidente della Cna provinciale di Ancona e componente della presidenza regionale della Cna, è il nuovo presidente del Consiglio di gestione di Fidimpresa Marche. Lo ha nominato il Consiglio di sorveglianza del Confidi unico della Cna in sostituzione di Giovanni Fantacone.

I componenti del Consiglio di Sorveglianza, del Consiglio di Gestione il Direttore Generale, i Direttori territoriali, i collaboratori di Fidimpresa Marche e della CNA, hanno espresso un sentito ringraziamento al Presidente del Consiglio di Gestione uscente Giovanni Fantacone per la dedizione e i risultati raggiunti.

“Fantacone” affermano “ha saputo interpretare bene il suo ruolo e ha portato in Fidimpresa Marche, oltre ad una consolidata esperienza anche la conoscenza dei meccanismi di amministrazione dei confidi. Nel contempo esprimono fiducia e sostegno al nuovo presidente del Consiglio di Gestione Marco Tiranti, che raccoglie sicuramente un compito impegnativo, ma al quale non mancano capacità e concretezza per poterlo svolgere al meglio dato il brillante curriculum.”

Le novità e le scadenze che attendono la direzione di Fidimpresa Marche sono molteplici e gravose anche se il Confidi può mostrare con soddisfazione i risultati raggiunti come trampolino ideale per le scelte future. Risultati che parlano di 5000 operazioni deliberate nel corso del 2007 per un ammontare di 240 milioni di finanziamenti garantiti, che portano il volume totale dei finanziamenti garantiti da Fidimpresa Marche in essere ad oggi, a 500 milioni di Euro.

Dopo i risultati raggiunti nel corso del 2007, che ha visto anche una sensibile crescita della compagine sociale, passando da 16.500 a 18.500 soci, Fidimpresa Marche andrà ad intraprendere il percorso dell’ iscrizione all’art.107 del Testo Unico Bancario come intermediario finanziario, il primo nella Regione Marche, sottoposto alla vigilanza della Banca d’Italia, con tutto quello che ne consegue.

E’ questa la conclusione di un percorso si è deciso di percorrere fin dalla sua nascita perché è l’unica via per sostenere lo sviluppo delle imprese di questo territorio dopo l’introduzione delle norme di Basilea II. Inoltre sono state realizzate iniziative importanti a favore delle imprese di questo territorio, per il rilancio degli investimenti, come ad esempio l’abbattimento del 50% delle quote sociali e delle cauzioni e nessuna spesa per la garanzia, per le imprese che decidano di usufruire dei contributi per l’abbattimento del tasso di interesse, erogati dalla Regione Marche. Scelte che hanno portato ad un notevole incremento pratiche Artigiancassa, passate dalle 68 del 2006 alle 666 dell’anno scorso.