CNA, CONFARTIGIANATO E CONFINDUSTRIA SUI LAVORI POST SISMA: “ARCALE PRENDA ESEMPIO DA DITTE MARCHIGIANE”

“Le ditte che hanno realizzato i lavori di urbanizzazione in questi mesi sono tutte aziende del territorio, imprese sane che si sono messe a disposizione delle istituzioni con l’obiettivo di terminare il prima possibile i cantieri e permettere il montaggio delle Sae in tempo per l’inverno. Noi rappresentiamo aziende marchigiane tutte iscritte nelle white list delle prefetture, di specchiata professionalità e solidità che hanno lavorato in condizioni molto difficili, in aree montane complesse, lavorando h24 anche di notte e con 40 gradi all’ombra sabato, domenica e nei giorni festivi, primo maggio e ferragosto compresi. Certamente non possiamo accettare che Arcale imputi i ritardi a loro. Al contrario crediamo che si debba prendere esempio da queste ditte che hanno lavorato con abnegazione con l’unico obiettivo di consegnare le Sae in tempo per l’inverno ai terremotati”. Lo affermano in una nota le associazioni di categoria regionali delle Marche Cna, Confindustria ConfArtigianato.