CONGEDO OBBLIGATORIO AI PADRI. PROROGA ANCHE PER IL 2017

In un’ottica di sostegno alla genitorialità, la Legge di Bilancio 2017, ha prorogato, per l’anno 2017, il congedo obbligatorio precedentemente introdotto, in via sperimentale.

Si tratta, come è noto, del congedo obbligatorio previsto per i padri lavoratori dipendenti, per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenute nell’anno 2017.

 

Il congedo obbligatorio, pari a due giorni, deve essere fruito, anche in via non continuativa, entro i cinque mesi di vita del minore o dall’ingresso in famiglia o in Italia (in caso di adozione/affidamento nazionale o internazionale).

 

Il congedo obbligatorio al padre si configura come un diritto autonomo e spetta indipendentemente dal congedo della madre.

 

Si ricorda che, durante il congedo, l’INPS riconosce al papà lavoratore, un’ indennità pari al 100% della normale retribuzione giornaliera percepita.

 

Non è stato invece prorogato il congedo facoltativo per il padre lavoratore, previsto, in via sperimentale.

 

Il patronato Epasa- Itaco Cittadini Imprese è a disposizione in tutte le sedi CNA per la compilazione e l’inoltro della richiesta.