CONVEGNO CEDAM – 23 NOVEMBRE CIVITANOVA MARCHE – CRISI DELL’EDILIZIA, LE PROPOSTE PER IL SETTORE

 

Recupero dei centri storici, bioedilizia, risparmio energetico, messa in sicurezza degli edifici: il rilancio delle costruzioni marchigiane passa da qui. Se ne parlerà venerdì 23 novembre a Civitanova Marche.

 

 CRISI DELL’EDILIZIA,  CONVEGNO CEDAM

 LE  PROPOSTE PER IL SETTORE

 

Crisi dell’edilizia, quali soluzioni per rilanciare il settore nelle Marche? Se ne parlerà venerdì 23 novembre a Civitanova Marche. Il convegno, organizzato dalla Cassa edile artigiana e piccole e medie imprese (Cedam), si terrà all’Hotel Cosmopolitan, in via martiri di Belfiore alle ore 15.

Costruzione di nuove abitazioni in calo del 53 per cento, fatturato ridotto del 33 per cento, lavori pubblici diminuiti del 30 per cento solo grazie alle grandi opere mentre è quasi azzerato il mercato dei piccoli appalti pubblici degli enti locali. Numeri pesanti che richiedono soluzioni urgenti.

“Una crisi, quella del settore marchigiano delle costruzioni, che” afferma il presidente della Cedam Bruno Crescimbeni,  “riguarda gli appalti pubblici ma anche l’edilizia privata, e risulta evidente dai dati sulle imprese ed i lavoratori iscritti alla Cedam, in costante calo negli ultimi due anni”.

I lavoratori sono scesi da 6.381 del 2010 ai 5.503 di quest’anno (-878). A pagare il prezzo più salato i lavoratori extracomunitari che sono passati da 2.961 a 2.496 (-465) e gli apprendisti scesi da 1.321 a 907 (-414). Anche le imprese iscritte alla Cedam sono diminuite, passando dalle 1.932 del 2010 alle 1.710 dell’anno in corso (-222).

Al centro del dibattito organizzato dalla Cedam, ci saranno il recupero dei centri storici, la bioedilizia, il risparmio energetico, la messa in sicurezza degli edifici. Settori che, se adeguatamente sostenuti, possono contribuire a rilanciare l’edilizia marchigiana, fermando una crisi che sembra non finire mai. Il programma del convegno, dopo i saluti del presidente Cedam Bruno Crescimbeni e del vicepresidente Luciano Fioretti, prevede la relazione del responsabile uffici studi di Confartigianato Enrico Quintavalle, che illustrerà la situazione del settore in Italia e nella regione Marche. Seguirà una tavola rotonda al quale parteciperanno il segretario nazionale Filca Cisl Franco Turri, il direttore della Commissione nazionale Casse edili Mauro Miracapillo, il presidente nazionale Cna costruzioni Rinaldo Incerpi e l’assessore all’Industria e Artigianato della Regione Marche Sara Giannini.

L’addetto stampa: Sergio Giacchi                    cell. 335218058

 

 

DATI CEDAM TRA IL 2010 E IL 2012

 

 

2010

2011

2012*

 

 

 

 

Lavoratori iscritti

6.381

6.068

5.503

Lavoratori stranieri

2.961

2.799

2.496

Apprendisti

1.321

1.219

980

Aziende iscritte

1.932

1.851

1.710

*dati al 20 novembre 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

COS’E’ LA C.E.D.A.M

 

La Cedam, costituita nel 1997 dalla associazioni artigiane e dai sindacati dei lavoratori è, il garante dell’applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro e degli accordi stipulati tra le parti nel settore dell’edilizia nella Regione Marche. Inoltre, soprattutto dopo l’evento sismico del settembre 1997, la Cedam nei confronti delle stazioni appaltanti, è divenuto “Ente di Garanzia”, soprattutto per quanto concerne gli appalti pubblici. Infatti, con l’emissione del Durc (Documento Unico Regolarità Contributiva), garantisce la regolarità dell’azienda iscritta per quanto riguarda il rispetto delle norme contrattuali. Di conseguenza le aziende edili artigiane e le piccole e medie imprese. aderenti alla Cedam. sono pienamente in regola con la legislazione che disciplina gli appalti pubblici.