DIGITALY NEL PICENO, L’ IMPEGNO DELLA CNA

Foto Digitaly 2015LA CNA DI ASCOLI E LA “DUE GIORNI” DI “DIGITALY” NEL PICENO: OLTRE 200 PARTECIPANTI E PIU’ DI 300 INCONTRI “MIRATI” (B2B) FRA AZIENDE “DIGITALI” E NON DIGITALI” PER AVVIARE UN PERCORSO CONCRETO DI INNOVAZIONE . FRA I PIU’ GETTONATI I “B2B” SULLA REALIZZAZIONE DI SITI AZIENDALI E SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE NEI SOCIAL

La Cna di Ascoli e “Digitaly”, ovvero un’azione forte e concreta sul territorio per favorire la digitalizzazione delle imprese del Piceno. Nella “due giorni” che l’Associazione ha dedicato a questo importante evento – frutto di un format del raggruppamento Cna nazionale, Giovani imprenditori – sono stati oltre 300 i B2B che hanno visto confrontarsi e conoscersi imprese digitali, in grado di offrire prodotti e servizi specifici, e imprese “non” digitali alla ricerca di consulenze e formule concrete per innovare i processi di prodotto e di marketing delle proprie imprese. “Gli approfondimenti tematici di venerdì al Centro congressi della Camera di Commercio di Ascoli e l’operatività fra le aziende, sabato al Kursaal di Grottammare – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – testimoniano l’importanza di questa azione messa in campo dalla Cna nazionale e che noi abbiamo accolto con entusiasmo sul territorio consapevoli dell’importanza, e anche della voglia, che le nostre imprese hanno di innovarsi. Un desiderio che, spesso, non si concretizza proprio per mancanza di informazioni e contatti mirati. Con questa due giorni abbiamo messo allo stesso tavolo domanda e offerta e il risultato è stato quello sperato, da oggi decine di nostre piccole e medie imprese hanno intrapreso un nuovo percorso di modernizzazione o sanno con maggiore precisione cosa devono fare e chi devono rivolgersi”.

L’interesse per l’evento organizzato dalla Cna di Ascoli è stato testimoniato dalla presenza di oltre 150 persone al convegno di venerdì ad Ascoli e dall’altissimo numero, superiore a qualsiasi aspettativa, di incontri tematici sabato, a Grottammare. Gli approfondimenti delle tematiche relativi alla realizzazione di siti e alla presenza delle aziende Picene sul web tramite i social sono stati i più gettonati per i B2B, con più del 30 per centro degli incontri che hanno avuto questo per tema. Al secondo posti, con una percentuale di incontri vicina al 25 per cento, le questioni relative all’ecommerce e all’internazionalizzazione. Il restante 45 per cento degli incontri sono stati equamente divisi fra approfondimenti relativi ad applicazioni e gestionali per il lavoro delle imprese e per meglio comprendere i meccanismi di promozione sul web con racconti e foto che possano far appassionare i potenziali clienti al lavoro artigiano. “La voglia di raccontare la propria azienda, quindi il proprio saper fare – spiega Dino Cappelletti, responsabile del Gruppo fotografi della Cna di Ascoli e presente ai B2B per illustrare agli interessati la sua esperienza di fotografo professionista – testimonia che anche le nostre piccole imprese stanno prendendo coscienza del fatto che il marketing, soprattutto se parliamo di eccellenze e tipicità, in questo momento viaggia più che mai in rete e che per colpire ha bisogno anche di emozionare”.

Nutrita anche la presenza, sia ad Ascoli che a Grottammare, degli studenti delle scuole secondarie superiori del Piceno. “L’economia del futuro – conclude Luigi Passaretti, presidente della Cna di Ascoli – non può certo prescindere dai giovani che stanno per affacciarsi al mondo del lavoro e dell’impresa. E noi, come Cna di Ascoli, anche in questo importante appuntamento abbiamo prestato la massima attenzione alla tematica. Gli studenti, accompagnati dai professori, hanno seguito con interesse i lavori di Digitly e, in accordo con i loro rispettivi istituti, riceveranno crediti formativi per le ore trascorse ad ascoltare i relatori”.

Relatori che, grazie alla loro competenza, hanno contribuito a impreziosire e a sancire il successo della “due giorni digitale” della Cna Picena. Provenienti dal sistema nazionale della Cna, erano presenti: il vice presidente nazionale, Andrea di Benedetto, la presidente nazionale dei Giovani imprenditori Cna, Stefania Milo, e Luca Iaia, responsabile nazionale dei Giovani imprenditori. Fra i temi di venerdì, prima l’importante contributo – di idee e di vicinanza – delle istituzioni del territorio, portato dalla vice presidente della Regione Marche, Anna Casini, dal sindaco di Ascoli, Guido Castelli, e dal presidente della Camera di Commercio di Ascoli, Gino Sabatini. A seguire le relazioni di Cinzia Alfonsi, presidente provinciale dei Giovani imprenditori della Cna; di Flavio Corradini, rettore Unicam; di Federica Giusti e Luca Bartolini per Google e di Giovanni Re, digital champion. Hanno concluso i lavori di venerdì Luca Ricci Pacifici, e Ramon Addazi, giovani imprenditori della Cna che hanno raccontato le loro esperienze. Sabato, prima dei B2B, le “pillole informative” a cura dei partner del progetto nazionale di “Digitaly”: Google, Amazon, Seat Pagine Gialle, Registro.it.