DOPO IL VIA LIBERA DEL CDM, RETE IMPRESE ITALIA INTERVIENE SUI DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL GOVERNO NON HA ANCORA COMPRESO

logo rete imprese italiaIL GOVERNO NON HA ANCORA COMPRESO CHE IL SISTEMA DELLE IMPRESE E’ AL COLLASSO

“Il provvedimento del Governo dimostra che non si è ancora compreso che il sistema delle imprese del terziario di mercato, dell’artigianato e dell’impresa diffusa è al collasso, considerato che dopo ripetute, pressanti e precise indicazioni, si ignorano i due elementi fondamentali per rispondere alle emergenze delle imprese: immediato sblocco e disponibilità delle risorse e modalità semplificate di accesso”. Così il presidente di Rete Imprese Italia, Carlo Sangalli, dopo il via libera del CdM sui debiti della P.A.

Il provvedimento, infatti, non produrrà alcuno degli effetti auspicati e se non ci saranno interventi del Parlamento ci troveremo a dover affrontare gli stessi problemi da qui a pochi mesi. E’ grave che il Governo oltre a sottovalutare la sofferenza delle imprese, stremate dal credit crunch, consumi in caduta libera e pressione fiscale da record mondiale, abbia disatteso sia la risoluzione del Parlamento che le istanze che il sistema delle imprese ha più volte sollecitato. Infatti il meccanismo che viene riproposto, a conti fatti, rende quasi impossibile alle imprese il recupero dei crediti.

Si fa dunque appello al Parlamento affinché il provvedimento definitivo possa rispondere effettivamente alle esigenze delle Pmi.