EDILART MARCHE, MARCO BILEI CONFERMATO PRESIDENTE

Anche grazie all’impegno di Edilart Marche  gli incidenti sul lavoro in edilizia diminuiscono. Negli ultimi tre anni si è passati da 3.385 a 2.776 infortuni nei cantieri marchigiani. Le imprese edili marchigiani sono 25.161 di cui 18.221 artigiane. I dipendenti nel settore sono 30 mila.

 

MARCO BILEI CONFERMATO PRESIDENTE DI “EDILART MARCHE”

 

Bilei: “nel 2011 per la sicurezza in edilizia abbiamo fatto 635 visite nei cantieri della regione e svolto 112 corsi per 2.376 addetti nel settore. Firmati protocolli con Regione ed Inail”

 

Marco Bilei confermato presidente di Edilart Marche, ente paritetico costituito dai sindacati (Sindacali ( Fillea  Cgil,  Filca Cisl e Feneal Uil), e dalle organizzazione artigiane (Cna, Confartigianato, Casartigiani e Claai). Bilei, funzionario Cna, rappresenta le associazioni datoriali. Sarà affiancato dal  nuovo vicepresidente Daniele Bocchetti, della Fillea Cgil, che sostituisce Massimo Giacchetti della Filca Cisl

 Il rinnovo dei vertici di Edilart è stata l’occasione per fare il punto sull’ attività dell’ente che dal 2004 si distingue  per l’impegno sulla sicurezza e la prevenzione degli infortuni in edilizia, compresi l’igiene ed il miglioramento degli standard qualitativi degli ambienti di lavoro. Un impegno che ha prodotto risultati concreti. Negli ultimi  tre anni si è passati da 3.385 a 2.776 infortuni nei cantieri.

 Il settore edile marchigiano comprende 25.161 imprese di cui 18.221 artigiane. Sta attraversando un momento difficile: nel 2011 sono stati 1.782 gli imprenditori edili che si sono arresi alle crisi ed hanno cessato l’attività. Non sono bastati a compensare le perdite le 1.348 aperture di partite Iva, in maggioranza ex dipendenti rimasti senza lavoro. In edilizia lavorano quasi 50  mila addetti di cui 20 mila imprenditori e 30 mila dipendenti. La sicurezza nei cantieri riguarda tutti loro.

“Nostro obiettivo” ha dichiarato il presidente Edilart Marche Marco Bilei “è quello di proseguire ed intensificare questa battaglia, svolgendo azioni incisive e di sostegno al sistema delle imprese, per migliorare le condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro sia tra gli addetti di un settore che da sempre, è tra i più esposti ai rischi di infortuni e malattie professionali.”  

In prima linea sul fronte della formazione e della sicurezza nei cantieri,  Edilart, ha realizzato una campagna informativa nel settore delle costruzioni dal titolo “Mettici la testa”, per fa conoscere l’importanza degli strumenti per la prevenzione dei rischi. Ha sottoscritto accordi con Regione ed Inail per la sicurezza e organizza  iniziative di prima formazione per i giovani che entrano in edilizia, corsi di formazione continua, di qualificazione e riqualificazione, specializzazione ed aggiornamento dei lavoratori e imprenditori del settore edile. Nel 2011 sono stati 2.376 gli addetti  che hanno partecipato ai 112 corsi organizzati da Edilart di cui 621 per il montaggio e smontaggio dei ponteggi, che è uno dei momenti a maggior rischio di incidenti. Inoltre Edilart Marche ha effettuato 635 visite nei cantieri.

“Quest’anno” precisa Bilei “contiamo di proseguire e intensificare la nostra attività  di prevenzione e di diffusione della cultura della sicurezza nelle imprese edili marchigiane,  con attenzione in particolare alle nuove disposizione normative che riguardano La formazione dei lavoratori  dei datori di lavoro.”

Nella foto Marco Bilei, riconfermato presidente di Edilart Marche