“HOMO FABER”, LE MARCHE DEL SAPER FARE. Tra il 18 e il 20 novembre una prima serie di webinar per le imprese agroalimentari

Dai viaggi di bottega in bottega nei territori delle eccellenze, ai seminari virtuali ai tempi del Covid, un percorso di Cna Marche, Regione Marche e Global Inside, per sostenere le aziende turistiche, agroalimentari e dell’artigianato tipico e tradizionale.

 “HOMO FABER”, LE MARCHE DEL SAPER FARE, UN PROGETTO

PER RESISTERE E ANDARE OLTRE LA CRISI PANDEMICA

 Tra il 18 e il 20 novembre una prima serie di webinar per le imprese agroalimentari. Si proseguirà con altri seminari virtuali per le aziende dell’artigianato tipico e per gli operatori della ricettività.

 Una botta dietro l’altra. Prima il terremoto e poi la pandemia. Le imprese turistiche, della ristorazione, dell’agroalimentare e dell’artigianato artistico e tradizionale dell’area del cratere, stavano cercando, faticosamente e con tanti sacrifici, di risollevarsi e ripartire, quando su di loro è piombata la crisi pandemica.  Per chi vive di turismo, nelle zone del sisma, ma anche in tutte le Marche, resistere è un’impresa sempre più difficile.

Per aiutarle a non gettare la spugna e chiudere bottega, Cna Marche ha messo in campo il progetto “Homo Faber, le Marche del saper fare”, un viaggio nella terra delle eccellenze, con il sostegno della Regione Marche e la collaborazione tecnica di Globe Inside.

Partito dalle aree terremotate, il progetto “Homo Faber” è nato con gli obiettivi di favorire la promozione di prodotti turistici ad hoc e di valorizzare le esperienze identitarie di quei territori, facendo perno sull’artigianato e sulle piccole imprese. Grazie a un cofinanziamento della CNA Marche è stato poi esteso a tutta la regione, con azioni finalizzate ad incentivare gli itinerari integrati tra città d’arte, borghi, località minori dove lavorano i protagonisti del Made in Marche. Obiettivo finale quello di mettere a sistema l’intera filiera turistica, per evitarne le frammentazioni e permettere alle sue componenti, di marciare unite.

“il progetto” spiega il responsabile Unione Turismo e Commercio Cna Marche, Gabriele di Ferdinando “si propone di sostenere le strategie e le politiche turistiche della Regione Marche, ideando nuovi percorsi del gusto, dei sapori e dei saperi della tradizione manifatturiera tipica marchigiana attraverso incontri sul territorio, la creazione di un marchio di qualità artigiana e di un portale dedicato agli imprenditori della ricettività ed ai tour operator e alla digitalizzazione del prodotto turistico marchigiano”.

Dagli incontri reali a quelli virtuali. Messi temporaneamente da parte, per cause di forza maggiore imposte dal Covid, gli incontri e le iniziative sul territorio, il progetto “Homo Faber”, non si è fermato. Da domani prende il via una serie di seminari virtuali. Tre giorni di Webinar dedicati alle aziende agroalimentari marchigiane. Seguiranno altri incontri riservati all’artigianato tipico e agli operatori della ricettività.

Nei giorni 18, 19 e 20 novembre 2020 dalle ore 17.30 alle ore 18.45 si svolgeranno i webinar riservati ai rappresentanti delle imprese dei settori agroalimentari. I webinar saranno tenuti dal dott. Giacomo Andreani, Ceo Expirit & Travel Experience Designer. Questo il programma e i link ai quali iscriversi: Mercoledì 18 novembre – Agriturismi, Ristoranti, Ospitalità rurale, Allevamenti e Olio extra vergine  https://bit.ly/ospitalitàrurale; Giovedì 19 novembre – Vino e altre bevande https://bit.ly/Vinoebevandealcoliche; Venerdì 20 novembre – Altre produzioni agroalimentari (confetture, miele, formaggi, pasta, salumi, ecc.) https://bit.ly/Altreproduzioni.

A partire dal 23 novembre seguiranno i webinar riservati al settore dell’artigianato tipico e di qualità e al settore della ricettività, in base al programma disponibile sul sito della CNA Marche www.cnamarche.it