IL 25 NOVEMBRE, GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, A MEZZOGIORNO 179 SECONDI DI SILENZIO PER LE VITTIME DI FEMMINICIDIO

foto donna bocca chiusaIniziativa di Cna Impresa Donna Marche nelle sedi dell’associazione. L’invito è rivolto anche alle imprese marchigiane.

  In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne di martedì 25 novembre, Cna Impresa Donna propone 179 secondi di silenzio a mezzogiorno in tutte le sedi dell’associazione e delle imprese. Si tratta di tre minuti nei quali il lavoro si fermerà per ricordare le 179 vittime di omicidio nel nostro Paese. Delitti avvenuti lo scorso anno che segnano il record di sempre (+14% rispetto all’anno precedente). Una vera e propria strage che ha costellato di vittime (è stata uccisa una donna ogni due giorni), il 2013.

“Del cosiddetto femminicidio” affermalapresidente regionale di Cna Impresa Donna, Emilia Esposito – si parla molto e male, troppo spesso in termini sensazionalistici. Le vittime di violenza, spesso diventano materiale per talk show, riviste, per trasmissioni che spesso cercano solo di evidenziare aspetti morbosi e che poco hanno a che fare con un lavoro di informazione vera sulla violenza alle donne. Spesso – continua la Esposito – non vengono approfondite le dinamiche della discriminazione di genere che sottendono la violenza e non si fa abbastanza per contribuire in modo concreto al contrasto del fenomeno. Così dopo le grida delle vittime rimane solo il silenzio”.

E’ per questo che Cna Impresa Donna delle Marche propone questa iniziativa in tutti gli uffici territoriali dell’associazione e nelle imprese: 179 secondo di silenzio, per aprire le porte a parole più consapevoli, lasciando il posto a pensieri e riflessioni importanti sulle cause profonde della violenza.