IMPRESE, RIMBORSO AL 100 PER CENTO PER GUANTI, MASCHERINE E GLI ALTRI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE DA LUNEDI’ 11 A VENERDI’ 22 MAGGIO

 

Imprese, rimborsate le spese per guanti, mascherine e gli altri dispositivi di protezione individuale. Lo prevede un bando di Invitalia, a cui l’Inail ha trasferito 50 milioni di euro. Le spese devono essere state sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso .  e non devono essere inferiori a 500 euro.  Il rimborso copre il 100 per cento delle spese ammissibili, con un limite massimo di 500 euro per addetto e di 150 mila euro per impresa.

Impresa SIcura si svolge in 3 fasi:

1 – Prenotazione del rimborso

Le imprese interessate possono inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, attraverso uno sportello informatico dedicato.

2- Pubblicazione dell’elenco delle prenotazioni

Invitalia pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in odine cronologico.

Nell’elenco saranno comunicate:

  • le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso
  • le prenotazioni risultate non ammissibili.

3 – Presentazione della domanda di rimborso

Le imprese ammesse, potranno compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web dell’Agenzia.

Le attività per l’erogazione dei rimborsi saranno avviate subito dopo la conclusione della fase di compilazione. Si procederà con i versamenti entro il mese di giugno 2020.

Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovra scarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

 

L’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente e fino a 150mila euro per impresa

Per la prenotazione del rimborso e per la presentazione delle domande, ci si può rivolgere agli uffici del Patronato Epasa – Itaco, nelle sedi Cna delle Marche.

In alternativa le imprese, per le spese di protezione individuale e di sanificazione degli ambienti, possono utilizzare lo strumento della detrazione d’imposta, previsto dal Decreto Liquidità per il 50 per cento delle spese sostenute, fino a 20 mila euro.

Qui sotto il bando Invitalia

Invitalia_Bando_Impresa_SIcura