L’ASSESSORE GIANNINI RILANCIA L’ALLARME CREDITO

REGIONE PREOCCUPATA PER LA SITUAZIONE DEL CREDITO NELLE MARCHE

 

“La Regione è molto preoccupata per la situazione creditizia, ancor più delle imprese. Lo stato dell’accesso al credito è critico nelle Marche, come in tutto il Paese”. Sara Giannini, assessore alle Attività produttive, commenta così le dichiarazioni apparse sulla stampa da parte di esponenti delle associazioni di categoria. “In un momento in cui – prosegue – le risorse disponibili sono limitate e lo saranno sempre più per le amministrazioni pubbliche, abbiamo messo e stiamo mettendo in campo tutte le azioni possibili per facilitare il reperimento delle risorse finanziarie necessarie al sistema imprenditoriale regionale. In particolare è stata data ampia attenzione al sistema delle garanzie, elemento determinante per l’accesso al credito, specie delle imprese più piccole. Ciò con i fondi di garanzia di Cassa depositi e prestiti, del Por Marche, con il fondo per il rafforzamento della garanzia fidi dell’artigianato. Sono state reperite risorse anche europee, come nel caso dei fondi Bei, che stiamo cercando di replicare. Stiamo infine dando sostegno a chi investe nell’innovazione. Si tratta di provvedimenti condivisi con le associazioni di categoria a seguito dell’accordo siglato sul Bilancio 2012.

Per quanto riguarda l’attuale crisi di liquidità, ricordo che abbiamo già avuto un altro incontro con l’Abi regionale e il prossimo sarà lunedì 27 febbraio, alle 10 e 45 in Regione. Appuntamento del resto già comunicato a tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria e all’Abi, con nota ufficiale inviata il 21 febbraio scorso”.(f.b.)