LE CALZATURE MARCHIGIANE A MONACO DI BAVIERA DA VENERDI’ 12 A DOMENICA 14 OTTOBRE

Le migliori imprese artigiane alla manifestazione “Moda Made in Italy”, all’interno del MOC 2012. L’iniziativa, organizzata dalla Cna Marche, e dai consorzi artigiani “Elpidiense export “ ed “Expool”, rientra nell’ambito del progetto “Belle Marche”, finanziato dalla Regione Marche.

 

PER LE NOSTRE SCARPE IL MERCATO TEDESCO E' SECONDO SOLO

A QUELLO RUSSO, MA PUO’ CRESCERE ANCORA

 

Le calzature marchigiane alla “Moda Made in Italy”, all’interno del MOC 2012 di Monaco di Baviera. La manifestazione, che si terrà da venerdì 12 a domenica 14 ottobre vedrà la partecipazione di dieci imprese del distretto calzaturiero del fermano. L’iniziativa, organizzata dalla Cna Marche, e dai consorzi artigiani “Elpidiense export “ ed “Expool”, rientra nell’ambito del progetto “Belle Marche”, finanziato dalla Regione Marche per sostenere le iniziative volte alla commercializzazione all'estero, delle imprese della moda, alimentari e artigianato artistico.

I dieci calzaturifici presenti a Monaco di Baviera sono : “Gianfranco Lattanzi” (Montegranaro); “Repo” (Porto Sant'Elpidio); “J.D. Barros” (Montegranaro); “Di Colletti” (Montegranaro); “Roberto Morelli” (Montegranaro); “Viola Fonti” (Monte San Pietrangeli); “Fausto Ripani Handmade Shoes” (Montegranaro); “Lorenzi” (Campiglione di Fermo); “Penelope – La bottega di Lisa” (Montegranaro); “Mary Atkins” (Porto Sant'Elpidio).

La fiera “Moda Made in Italy” è un appuntamento importante nel calendario fieristico tedesco, al quale prendono parte 200 espositori, di cui circa 100 italiani, 500 collezioni in mostra dedicate alla Primavera / Estate 2013, ottenendo l'elevato interesse degli addetti al settore provenienti dall’Europa e soprattutto da Germania, Austria e Svizzera.

“Il mercato europeo per le calzature marchigiane” afferma il presidente Cna Marche Renato Picciaiola “rappresenta i due terzi dell’export mondiale. Nei primi sei mesi di quest’anno abbiamo esportato nel nostro continente scarpe per 576 milioni di euro contro i 557 milioni del primo semestre 2011. Complessivamente l’export calzaturiero marchigiano tra gennaio e giugno è stato di 750 milioni di euro contro i 695 dello stesso periodo dell’anno precedente. Appuntamenti come quello di Monaco di Baviera rappresentano opportunità importanti per aumentare la penetrazione delle nostre calzature in Europa ed incrementare il nostro interscambio commerciale”.

E’ soprattutto il mercato tedesco quello al quale guardano le imprese calzaturiere marchigiane. Già oggi con 90 milioni di calzature acquistate dalle Marche, è il nostro secondo mercato di riferimento dopo quello russo, (dove esportiamo calzature per 134 milioni di euro), ma presenta ampie potenzialità di crescita, soprattutto per la fascia alta delle produzioni marchigiane.

Ai visitatori del MOC, la Cna  Marche non presenterà solo le calzature . Verrà presentato anche il territorio marchigiano con i suoi prodotti alimentari di qualità, che potranno essere degustati all’interno dello spazio fieristico di Monaco di Baviera.