LE MARCHE ALL’ EXPO 2015, L’UNICITÀ DELLA REGIONE SI SVELA AL MONDO

logo marche expoIl racconto dell’eccellenza marchigiana si snoda durante l’esposizione universale attraverso un palinsesto ricco di iniziative, eventi e appuntamenti, in programma a Milano (fuori e dentro Expo) e sul territorio

Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 150 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. Sono i numeri di Expo Milano 2015, il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Dal primo maggio al 31 ottobre 2015, Milano ospita una vetrina mondiale eccezionale in cui i Paesi mostrano il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Sul filo logico ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’ che lega gli eventi, si è aperto un confronto internazionale fatto di idee e soluzioni condivise, creatività e promozione per un futuro sostenibile. Il racconto dell’eccellenza delle Marche si snoda, durante Expo 2015, attraverso un palinsesto ricco di iniziative, eventi e appuntamenti, in programma sia a Milano (fuori e dentro Expo), sia sul territorio regionale: mostre, forum, incontri, presidi e vetrine reali e virtuali, eventi tematici dedicati alle eccellenze agroalimentari e artigianali illustreranno e sottolineeranno i motivi per i quali, nelle Marche, “l’Italia è più Italia che altrove”. Ad animare queste iniziative saranno enti, associazioni, testimonial, imprese, soggetti pubblici e privati, il meglio di quanto le Marche possano offrire. La Regione Marche, che dall’inizio del 2014 a oggi coordina le Regioni italiane per Expo, dal 29 maggio all’11 giugno sarà nel Padiglione Italia nello spazio riservato alla Regioni. Ha scelto come proprio tema centrale l’aspettativa di vita, essendo la regione italiana dove, in media, si vive un anno in più che altrove. L’esposizione universale di Milano sarà quindi l’occasione straordinaria per svelare al mondo intero la formula dell’elisir di lunga vita. Un insieme di buone pratiche e tradizioni secolari, l’unicità dei paesaggi, le esperienze artigiane e sociali dell’uomo che hanno dato vita a un modello alimentare non solo gastronomico, ma anche culturale che, attraverso il cibo e le tradizioni, ha dimostrato di saper promuovere il benessere delle persone e influire significativamente sulla loro prospettiva di vita. Tema che viene raccontato in immagini dalla produzione cinematografica realizzata da filmaker marchigiani, su soggetto e contenuti presentati dai professori Roberto Bernabei e Aldo Bonomi, con regia e scenografie realizzate da Giancarlo Basili. “Longevity is what we eat and…?” è poi il titolo del forum internazionale del 10 giugno che, in presenza di straordinari relatori anche stranieri, metterà a confronto ricerche e valutazioni scientifiche oltre che modelli di alimentazione, stili di vita, modelli di organizzazione sociale che incidono pesantemente sulla longevità umana. Per l’intera durata dell’Expo, nel territorio marchigiano, sono stati attivati punti informativi attraverso due porte d’accesso e cinque presidi territoriali con la finalità di promuovere e rappresentare il territorio marchigiano e il sistema economico durante le attività di incoming e di visita delle delegazioni istituzionali estere, dei buyers e dei visitatori italiani e stranieri che da Milano si sposteranno nelle Marche.Le “porte d’ingresso” sono Ancona/Falconara all’aeroporto (La porta turistica delle Marche) e Porto Sant’Elpidio al Diamon Center (Made in Marche. Lo shopping di qualità a due passi dal mare) nel cuore della zona manifatturiera per eccellenza. Sono cinque i presidi: Urbino presso la Data del complesso di Palazzo Ducale (La cultura, il design e la qualità del biologico delle Marche); Ancona e il suo territorio (Presidio diffuso Macroregione e Blue Economy); Civitanova Marche presso Showroom Living & More – (Il gusto dell’abitare inizia dalle Marche); San Benedetto del Tronto presso il Centro Agroalimentare (Made in Marche. Il presidio dell’eccellenza agroalimentare); Macerata presso l’Abbadia di Fiastra (Le Marche: natura, spiritualità e meditazione).

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Si terrà il 26 maggio prossimo, alle ore 18.00, l’inaugurazione della porta di accesso Ancona/Falconara all’Aeroporto Raffaello Sanzio in presenza del presidente della Regione, del presidente di Aerdorica, dei sindaci di Ancona e di Falconara Marittima.

Il 28 maggio alle ore 11, si terrà, nella sede della Regione Marche ad Ancona, la conferenza stampa di presentazione della Marche all’Expo sul tema “La prospettiva di vita”. In anteprima verranno proiettati i filmati realizzati da giovani registi marchigiani.