L’IMPEGNO DELLA CNA PER L’ARTIGIANATO DIGITALE E PICCOLE IMPRESE AL TAVOLO DI CONCERTAZIONE DELLA REGIONE MARCHE SU INDUSTRIA 4.0

Proposta di legge Industria 4.0 e bando della Regione su manifattura e lavoro 4.0, con una dotazione di 20 milioni di euro per sostenere i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie nelle micro, piccole e medie imprese marchigiane. I provvedimenti sono stati esaminati dal Tavolo di concertazione al quale, per la Cna Marche hanno partecipato il segretario regionale Otello Gregorini, il responsabile regionale Credito e Innovazione Stefano Sallei e il responsabile Internazionalizazione Gabriele Di Ferdinando. Due i risultati importanti per le imprese artigiane e le piccole imprese. Ottenuti anche grazie alle osservazioni presentate dalla Cna Marche.

“Intanto” ha affermato Sallei “nella proposta di legge si terrà conto delle caratteristiche socio economiche del sistema produttivo marchigiano, questo per evitare che i bandi privilegino troppo le imprese più strutturate e le medie imprese a discapito delle micro e piccole imprese. Infine è stato previsto all’art.9 delle proposta di legge regionalke un esplicito riferimento alle oltre 7 mila imprese dell’artigianato digitale, che la Regione si impegna a sviluppare, valorizzare   e sostenere.”

I provvedimenti iniziano ora il loro iter nelle Commissioni consiliari.

Qui sotto la nota della Regione dopo il Tavolo di concertazione.