MARCHE, AUMENTANO GLI EMIGRATI ALL’ESTERO

fOTO FUGA CERVELLIAd emigrare nel 2014 sono stati 2.382 marchigiani rispetto ai 2.049 del 2013, con un incremento di 333 persone, pari al 16,3 per cento. Ad affermarlo i dati del Rapporto “Italiani nel mondo 2014”, realizzato dalla Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Cei, i cui dati sono stati elaborati per le Marche dai Centri Studi di Cna e Confartigianato Marche.

 Gregorini e Cippitelli “la crescita degli espatri è una delle conseguenze della crisi esplosa nel 2008 e testimonia delle difficoltà che hanno spinto anche i marchigiani a cercare opportunità di lavoro oltre confine.”

Marche, fuga dei laureati (ma non solo) verso l’estero. Il 30 per cento dei marchigiani emigrati nel 2014 aveva una laurea in tasca e il 25 per cento era diplomato. Meno della metà quelli con licenza media o senza titolo di studio. Ad iscriversi all’Aire (Anagrafe italiana residenti all’estero) nel 2014 sono stati 2.382 marchigiani rispetto ai 2.049 del 2013, con un incremento di 333 persone, pari al 16,3 per cento. Ad affermarlo i dati del Rapporto “Italiani nel mondo 2014”, realizzato dalla Fondazione Migrantes organismo pastorale della Cei, i cui dati sono stati elaborati per le Marche dai Centri Studi di Cna e Confartigianato Marche.

Gli italiani che l’anno scorso sono andati a cercar fortuna all’estero, secondo i dati del “Rapporto Italiani nel mondo”, nel 2014 sono stati 109.311, 15.185 in più rispetto ai 94.126 dell’anno precedente, con un incremento del 16,1 per cento.

Complessivamente   i marchigiani che vivono e lavorano all’estero sono 116.593 e negli ultimi anni il numero di chi sceglie di espatriare è stato costantemente superiore a quello di coloro che sono rientrati in regione. Lo scorso anno, ad esempio, sono stati poco più di 600. Nel 60 per cento dei casi ad emigrare sono persone con meno di 45 anni ma negli ultimi cinque anni la crisi ha costretto anche gli over 45 a fare le valigie alla ricerca di un lavoro all’estero, al punto che sono aumentati di oltre il 50 per cento.

“La crescita degli espatri” hanno affermato il Segretario di Cna Marche Otello Gregorini e di Confartigianato Marche Giorgio Cippitelli “è una delle conseguenze della crisi esplosa nel 2008 e testimonia delle difficoltà che hanno spinto anche i marchigiani a cercare opportunità di lavoro oltre confine. Questo fenomeno non riguarda solo i cervelli in fuga, che vanno all’estero in cerca di occupazioni meglio remunerate. Riguarda anche i tanti giovani che, in presenza di un elevato tasso di disoccupazione giovanile, pur di lavorare   sono disposti anche a spostarsi fuori confine e ad accettare occupazioni poco remunerative. Infine ad andarsene sono anche molti imprenditori che, chiusa l’attività nelle Marche, cercano nuove occasioni imprenditoriali all’estero, in Paesi dove tasse e costo del lavoro sono decisamente più bassi.”.

Secondo Confartigianato e Cna, ogni italiano all’estero è un ambasciatore del nostro Paese e deve essere seguito e assistito nel suo cammino dalle istituzioni nazionali e regionali con iniziative e manifestazioni sia in Italia sia nei Paesi di destinazione. Attività che in questi anni nelle Marche, la Regione e l’Associazione Marchigiani nel Mondo, hanno svolto egregiamente e che va rafforzata.

Le principali mete di destinazione dei marchigiani sono il Regno Unito, la Germania, la Svizzera e la Francia che negli anni della crisi hanno accolto da soli quasi la metà dei flussi in uscita. In particolare la meta preferita dai giovani laureati è il Regno Unito, seguito da Germania e Francia. Al di fuori dell’Europa, i laureati privilegiano Gli Stati Uniti e il Brasile.

Anche se da molti anni non è più la meta preferita dai marchigiani, l’Argentina resta comunque il Paese dove risiede il maggior numero di cittadini provenienti dalla nostra regione. Sono 58.650, pari al 50,3 per cento di tutti gli emigrati marchigiani. Lontanissime la Svizzera con 7.911 persone provenienti dalla nostra regione, la Francia (6.487), il Belgio (5.791), la Germania (5.369) e la Spagna (5.182). Guadagnano posizioni il Regno Unito (3.350), il Brasile (2.990), il Canada (2.883), Gli Stati Uniti (2.760) e l’Australia (2.116), scoperta recente di molti giovani marchigiani.

La Provincia di partenza del maggior numero di emigranti marchigiani è quella di Macerata (37.371) seguita da Ancona (31.112), Pesaro (20.476), Ascoli Piceno (14.391) e Fermo (13.243).

I Comuni marchigiani che vantano le percentuali più elevate di popolazione emigrata sono Acquasanta Terme (48,2 per cento) e Cingoli (25,7). Seguiti da San Severino (19,2) e Treia (17,8).

 

 

marchigiani emigrati all’estero (2013 – 2014)    
         
  2013 2014 v.a %
         
Marche 2.049 2.382 333 16,3
Italia 94.126 109.311 15.185 16
         
Marchigiani residenti all’estero      
(primi 25 Paesi)        
  v.a %    
Argentina 58.650 50,3    
Svizzera 7.911 6,8    
Francia 6.487 5,6    
Belgio 5.791 5,0    
Germania 5.369 4,6    
Spagna 5.182 4,4    
Regno Unito 3.350 2,9    
Brasile 2.990 2,6    
Canada 2.883 2,5    
Stati Uniti 2.760 2,4    
Australia 2.116 1,8    
Lussemburgo 1.566 1,3    
San Marino 1.466 1,3    
Venezuela 1.456 1,2    
Uruguay 1.041 0,9    
Cile 747 0,6    
Sudafrica 528 0,5    
Paesi Bassi 463 0,4    
Paraguay 442 0,4    
Messico 318 0,3    
Colombia 308 0,3    
Austria 249 0,2    
Grecia 232 0,2    
Irlanda 214 0,2    
Cina 205 0,2    
Altri Paesi 3.869 3,3    
MONDO 116.593 100    
         
Marchigiani residenti all’estero      
(primi 25 Comuni d’origine)      
    popolazione incidenza %  
Ancona 5.366 100.343 5,3  
Macerata 3.954 42.036 9,4  
Pesaro 3.458 94.615 3,7  
Osimo 3.344 34.411 9,7  
Fano 3.130 63.119 5,0  
Recanati 2.985 21.423 13,9  
Ascoli Piceno 2.901 49.697 5,8  
Civitanova Marche 2.819 40.519 7,0  
Senigallia 2.751 44.888 6,1  
Cingoli 2.707 10.537 25,7  
San Severino Marche 2.493 12.965 19,2  
Potenza Picena 2.104 16.079 13,1  
San Benedetto del Tronto 2.066 46.962 4,4  
Fermo 2.033 37.221 5,5  
Tolentino 1.977 20.381 9,7  
Treia 1.730 9.735 17,8  
Jesi 1.701 40.367 4,2  
Fabriano 1.602 30.982 5,2  
Morrovalle 1.502 10.241 14,7  
Sant’Elpidio a Mare 1.486 16.998 8,7  
Acquasanta Terme 1.452 3.013 48,2  
Corridonia 1.438 15.490 9,3  
Loreto 1.418 12.610 11,2  
Castelfidardo 1.357 18.861 7,2  
Porto Recanati 1.337 11.716 11,4  
Altri Comuni 57.482 739.786 7,8  
TOTALE 116.593 1.544.995 7,5  

Fonte: “Rapporto Italiani nel Mondo 2014” Fondazione Migrantes

Elaborazioni Centro Studi Sistema Cna Marche e Ufficio Studi Confartigianato Marche