MARCHE, GLI ARTIGIANI CONTINUANO A DIMINUIRE

Foto Artigianato tessileNel terzo trimestre 2016, secondo i dati elaborati dai Centri Studi di Confartigianato e Cna Marche, sono nate 1.682 nuove imprese mentre hanno chiuso in 1.516 (+166). Ma prosegue il calo delle imprese artigiane (-118).

 MARCHE, TRA GIUGNO E SETTEMBRE AUMENTANO LE IMPRESE. MA GLI ARTIGIANI CONTINUANO A DIMINUIRE IN UNA CRISI SENZA FINE

 E’ stata un’estate di crescita per le imprese marchigiane. Ma non per tutte. Tra fine giugno e fine settembre, secondo i dati Infocamere, elaborati dai Centri Studi di Cna e Confartigianato Marche, sono nate 1.682 aziende mentre hanno chiuso in 1.516. Dietro la porta girevole delle iscrizioni e cessazioni nei registri delle Camere di Commercio, restano 166 imprese in più. Guardando a chi, in quelle aziende lavora, significa una crescita di 500 addetti. Continuano invece a non tornare i conti dell’artigianato. In   tre mesi gli Albi artigiani hanno visto l’iscrizione di 512 imprese ma se ne sono cancellate 630, con una perdita secca di 118 aziende.

“ Il continuo calo delle piccole imprese artigiane” commentano Confartigianato e Cna Marche “conferma il perdurare di una crisi del settore che colpisce i piccoli perché più esposti al calo della domanda interna ma va anche visto in parte come un effetto del processo di riorganizzazione della piccola imprenditoria del comparto, che muta orientamenti produttivi e configura soluzioni organizzative più strutturate.”

Complessivamente le imprese marchigiane sono 173.384 di cui 46.681 artigiane. Guardando agli ultimi due anni, quello delle imprese artigiane è stato un continuo calo. Ogni trimestre le serrande dei negozi e le porte dei laboratori che si aprono la mattina sono sempre di meno. Nel 2015 il saldo è stato negativo per 927 aziende con la perdita di 3 mila posti di lavoro. Non è andata meglio nei primi nove mesi del 2016, con la scomparsa di 693 imprese.

“Purtroppo dall’ultimo trimestre di quest’anno” sostengono Cna e Confartigianato Marche “non ci attendiamo nulla di buono. Anzi, nelle aree colpite dal sisma la crisi sarà ancora più accentuata e temiamo che saranno numerosi gli artigiani che al primo gennaio del 2017 non riapriranno l’attività se non ci saranno forti e tempestivi interventi pubblici. E’ un intero sistema produttivo che va sostenuto, composto da migliaia di aziende agroalimentari, calzaturiere, turistiche, culturali e di servizi che non possono aspettare i tempi della burocrazia perché, perdendo commesse e clienti, rischiano di non ripartire mai più, con conseguenze pesantissime per la tenuta del sistema economico e sociale.”

Tra fine giugno e fine settembre le perdite maggiori per l’artigianato, si sono concentrate nelle costruzioni (-71 imprese) e nel manifatturiero (-29). In calo sono anche le imprese di autotrasporto (-12). Tra i settori manifatturieri è il calzaturiero a registrare il risultato peggiore (-21) seguito dal mobile (-5) e dall’industria del legno (-6). In crescita le imprese alimentari (+9).

Sotto il profilo delle forme giuridiche, le perdite si concentrano tra le imprese individuali (-78) e le società di persone (-49) mentre crescono di numero, invece, le società di capitali (9).

Sul territorio è la provincia di Pesaro e Urbino a registrare il calo maggiore di imprese artigiane (-39) seguita da Macerata (-37). Poi Fermo (-18), Ancona (-13) e Ascoli Piceno (-11).

 

MARCHE, LE IMPRESE NEL III TRIMESTRE 2016

  iscritte cessate saldo tot imprese

registrate

Tasso di crescita
TOTALE IMPRESE 1.682 1.516 166 173.384 0,10
IMPRESE ARTIGIANE 512 630 -118 46.681 -0,25

 

LE IMPRESE NEI PRINCIPALI SETTORI NEL III TRIMESTRE 2016

II TRIM.

2016

III TRIM.

2016

Variazione

Assoluta

Variazione

%

Agricoltura e pesca 28.167

 

28.107 -60 -0,2
Manifatturiero 19.576

 

19.600 24 0,1
Costruzioni 20.966

 

20.897 -69 -0,3
Energia elettrica, gas 480 480 0 0,0
acqua e rifiuti 294 297 3 1,0
Commercio 36.875

 

36.953 78 0,2
Trasporti 4.037 4.031 -6 -0,1
Alloggio e ristorazione 9.734 9.764 30 0,3
Servizi di informazione e comunicazione 2.705 2.735 30 1,1
Attività finanziarie e assicurative 3.151 3.170 19 0,6
Attività immobiliari 6.946 6.938 -8 -0,1
Attività professionali e di consulenza 4.910 4.923 13 0,3
Ricerca personale e altri servizi alle imprese 3.699 3.735 36 1,0
Attività artistiche e sportive 2.155 2.166 11 0,5
Sanità e altri servizi sociali 789 795 6 0,8
Altri servizi 6.831 6.845 14 0,2

 

LE IMPRESE ARTIGIANE NEI PRINCIPALI SETTORI NEL III TRIMESTRE 2016

II TRIM.

2016

III TRIM.

2016

Variazione

Assoluta

Variazione

%

Agricoltura e pesca 270 270 0 0,0
Manifatturiero 13.542 13.513 -29 -0,2
Costruzioni 15.969 15.898 -71 -0,4
acqua e rifiuti 123 123 0 0,0
Commercio e riparazioni veicoli 2.612 2.607 -5 -0,2
Trasporti 2.974 2.962 -12 -0,4
Alloggio e ristorazione 1.716 1.714 -2 -0,1
Servizi di informazione e comunicazione 547 551 4 0,7
Attività professionali e di consulenza 1.132 1.132 0 0,0
serv.di supporto alle imprese (noleggio, servizi per edifici e paesaggio, ecc. ) 1.429 1.430 1 0,1
Attività artistiche e sportive 355 350 -5 -1,4
Altri servizi (riparazioni beni, servizi per la persona) 5.925 5.928 3 0,1
altre attività e attività non class. 205 203 -2 -1,0
totale artigianato

 

46.799 46.681 -118 -0,3

 LE IMPRESE ARTIGIANE ISCRITTE E CESSATE PER RAGIONE SOCIALE NEL III TRIMESTRE 2016

iscritte cessate saldo Imprese

registrate

Società di capitale 70 61 9 3.819
Società di persone 45 94 -49 9.521
Imprese individuali 395 473 -78 33.159
Altre forme 2 2 0 182
Totale 512 630 -118 46.681

 

LE IMPRESE ARTIGIANE ISCRITTE E CESSATE NELLE PROVINCE AL III TRIMESTRE 2016

Iscritte cessate saldo Imprese

registrate

Ancona 144 157 -13 11.744
Ascoli Piceno 71 82 -11 5.992
Fermo 83 101 -18 6.840
Macerata 108 145 -37 10.767
Pesaro e Urbino 106 145 -39 11.338
MARCHE 512 630 -118 46.681

 

 

I FLUSSI IN INGRESSO E USCITA DELLE IMPRESE ARTIGIANE MARCHIGIANE TRA IL 2015 E IL III TRIMESTRE 2016

TRIMESTRE iscritte cessate saldo
1 trim 2015 938 1.556 -618
2 trim 2015 827 850 -23
3 trim 2015 599 672 -73
4 trim 2015 663 876 -213
Totale 2015 3.027 3.954 -927
1 trim 2016 934 1.511 -577
2 trim 2016 750 748 2
3 trim 2016 512 630 -118
Totale primi nove mesi 2016 2.196 2.889 -693

 

MARCHE, LE IMPRESE ARTIGIANE MANIFATTURIERE ATTIVE

II TRIM.

2016

III TRIM.

2016

Variazione

Assoluta

Variazione

%

Industrie alimentari                                       1334 1343 9 0,7
Industria delle bevande                                       32 33 1 3,1
Industria del tabacco                                       0 0 0
Industrie tessili                                           319 320 1 0,3
Confezione di articoli di abbigliamento 1264 1265 1 0,1
Fabbricazione di articoli in pelle e simili                   2811 2790 -21 -0,7
Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero 899 893 -6 -0,7
Fabbricazione di carta e di prodotti di carta               102 103 1 1,0
Stampa e riproduzione di supporti registrati               362 362 0 0,0
Prodotti petroliferi 0 0 0
Fabbricazione di prodotti chimici                             50 51 1 2,0
Fabbricazione di prodotti farmaceutici 1 1 0 0,0
Fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche         299 302 3 1,0
Prodotti non metalliferi 354 353 -1 -0,3
Metallurgia                                                   32 32 0 0,0
Fabbricazione di prodotti in metallo 1868 1866 -2 -0,1
Prodotti elettronici 200 198 -2 -1,0
Fabbricazione di apparecchiature elettriche, ecc. 249 252 3 1,2
Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca             437 436 -1 -0,2
Fabbricazione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi         33 33 0 0,0
Fabbricazione di altri mezzi di trasporto                   161 162 1 0,6
Fabbricazione di mobili                                         752 747 -5 -0,7
Altre industrie manifatturiere                                 1245 1239 -6 -0,5
Riparazione, manutenzione ed installazione di macchine, ecc. 738 732 -6 -0,8
TOTALE Attività manifatturiere                                     13.542 13.513 -29 -0,2

Fonte: elaborazioni Centri Studi Cna e Confartigianato Marche su dati Infocamere