MARCHE, IN AUMENTO LE IMPRESE GUIDATE DA STRANIERI

FOTO gino sabatiniAlle fine del 2013, secondo un’indagine dei Centri Studi Cna e Confartigianato Marche, le imprese straniere erano 14.433, con un aumento di 342 aziende in dodici mesi. Oggi 8 imprese su 100 hanno un titolare staniero.Tutto questo mentre il sistema produttivo regionale perdeva 918 imprese.

 

 MARCHE, LE IMPRESE PARLANO STRANIERO

 

L’apporto degli stranieri all’economia marchigiana è considerevole: gli oltre 20 mila imprenditori, gli 89.3211 occupati nella nostra regione ed i 27.118 studenti stranieri, concorrono a formare il 12 per cento del Pil regionale.

 

Marche, le imprese parlano straniero. Sono sempre più numerose le aziende della regione gestite da titolari extracomunitari. Alle fine del 2013, secondo un’indagine dei Centri Studi Cna e Confartigianato Marche, su dati della Camera di commercio di Ancona, le imprese di stranieri erano 14.433, con un aumento di 342 aziende in dodici mesi. Tutto questo mentre il sistema produttivo regionale perdeva 918 imprese. Gli imprenditori stranieri, compresi i soci, sono 20.066, rispetto ai 19.612 di un anno ed ai 17.590 del 2009. Gli imprenditori stranieri guidano ormai l’8,2 per cento delle aziende in attività nelle Marche, una percentuale perfettamente in linea con quella nazionale. Insomma, 8 imprese su 100 parlano straniero.In prevalenza si tratta di extracomunitari (14.736) mentre quelli provenienti dall’Unione Europea sono 5.330.

Commercio (5.572) e costruzioni (4.564) sono i settori con il maggior numero di imprenditori  stranieri mentre nel manifatturiero marchigiano sono 3.094 e nei servizi di alloggio e ristorazione 1.765. La provincia con il maggior numero di imprenditori stranieri  è Pesaro e Urbino (5.430) seguita da Ancona (5.269) e da Macerata (4.559). Più contenuta la presenza di stranieri titolari d’impresa ad Ascoli Piceno (2.534) ed a Fermo (2.274). Gli imprenditori uomini provengono soprattutto da Marocco, Romania, Cina e Albania. Tra le donne imprenditrici, prevale la nazionalità cinese seguita ancora da Romania e Marocco. In particolare al commercio al dettaglio si dedicano prevalentemente le comunità provenienti dal Sud Est asiatico (Bangladesh, Pakistan India). Nell’edilizia sono predominanti gli imprenditori dell’Est Europa mentre i cinesi coprono quasi tutti gli spazi (dal commercio al manifatturiero, dalla ristorazione ai servizi) ma riducendo al minimo gli scambi e i rapporti con il territorio e con le altre comunità.

“Si tratta nella stragrande maggioranza dei casi ” commentano i presidenti di Cna Marche Gino Sabatini e di Confartigianato Marche Salvatore Fortunadi imprenditori giovani, che scelgono la via del lavoro autonomo per integrarsi nella nostra società. Vanno valorizzati perché hanno grandi motivazioni e possono aiutarci a contrastare la crisi occupazionale”.

Gli imprenditori stranieri, secondo l’analisi di Confartigianato e Cna Marche, si inseriscono in settori come edilizia e commercio in nicchie poco sfruttate dai marchigiani. Inoltre si accontentano di margini di guadagno più bassi. Per loro i problemi di accesso al credito sono decisamente superiori a quelli che devono affrontare normalmente gli imprenditori locali anche se, spesso, sopperiscono appoggiandosi alla rete di connazionali presenti sul territorio.

L’apporto degli stranieri all’economia marchigiana è considerevole: Gli oltre 20 mila imprenditori, gli 89.3211 occupati nella nostra regione ed i 27.118 studenti stranieri, concorrono a formare il 12 per cento del Pil regionale. Complessivamente, secondo i dati di Cna e Confartigianato Marche  gli stranieri regolarmente presenti nella regione sono 165 mila di cui 139.800 residenti.

“Valorizzare ed aiutare imprenditori e lavoratori stranieri” sostengono Fortuna e Sabatinisignifica anche impegnarsi per far emergere quelle sacche di illegalità che rischiano di penalizzare i tanti stranieri  che onestamente e con passione concorrono allo sviluppo del nostro sistema produttivo. Questo significa contrastare con forza la clandestinità che alimenta il lavoro nero e il mercato della contraffazione, penalizzando le imprese regolari marchigiane e straniere.”

L’Ufficio Stampa: Paola Mengarelli e Sergio Giacchi

 

 

Imprese di stranieri

Peso % imp. di stranieri su totale imprese al 31 dicembre 2013

Regione

Stock al 31.12.2013

Saldo 2013

Tasso di crescita

2013

CAMPANIA            

29.912

2.506

9,14%

5,32%

LAZIO               

60.563

4.913

8,82%

9,73%

LOMBARDIA           

94.260

4.889

5,40%

9,93%

SICILIA             

25.032

1.120

4,64%

5,44%

SARDEGNA             

9.166

409

4,56%

5,46%

CALABRIA            

12.112

525

4,52%

6,77%

PUGLIA              

16.550

695

4,36%

4,35%

LIGURIA             

17.338

723

4,27%

10,51%

TOSCANA             

48.375

1.967

4,18%

11,67%

UMBRIA              

7.457

271

3,75%

7,81%

TRENTINO – A.A.

6.851

249

3,72%

6,26%

VENETO              

42.508

1.470

3,56%

8,62%

EMILIA ROMAGNA      

45.744

1.551

3,49%

9,77%

MOLISE              

1.933

66

3,45%

5,52%

ABRUZZO             

12.668

345

2,79%

8,48%

PIEMONTE            

38.704

962

2,53%

8,51%

MARCHE              

14.433

342

2,42%

8,22%

BASILICATA          

1.881

43

2,31%

3,12%

FRIULI-V.GIULIA

10.904

225

2,11%

10,15%

VALLE D’AOSTA       

689

14

2,02%

5,09%

ITALIA

497.080

23.285

4,88%

8,20%

Fonte: Movimprese

 

 

Marche – totale imprenditori stranieri (persone) registrati alle Camere di Commercio

 

2009

2012

2013

var. 09-13

var. 12-13

A Agricoltura, silvicoltura pesca

555

594

602

47

8

B Estrazione di minerali da cave e miniere

4

1

0

-4

-1

C Attività manifatturiere

2.609

2.961

3.094

485

133

D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz…

5

30

34

29

4

E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d…

13

18

18

5

0

F Costruzioni

4.431

4.622

4.564

133

-58

G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut…

4.770

5.419

5.572

802

153

H Trasporto e magazzinaggio

449

503

499

50

-4

I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

1.392

1.695

1.765

373

70

J Servizi di informazione e comunicazione

260

250

249

-11

-1

K Attività finanziarie e assicurative

94

95

101

7

6

L Attività immobiliari

357

386

402

45

16

M Attività professionali, scientifiche e tecniche

335

401

416

81

15

N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp…

420

486

537

117

51

O Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale…

0

0

0

0

0

P Istruzione

49

60

62

13

2

Q Sanità e assistenza sociale

72

81

89

17

8

R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e diver…

201

211

215

14

4

S Altre attività di servizi

428

549

577

149

28

X Imprese non classificate

1.146

1.250

1.270

124

20

Totale

17.590

19.612

20.066

2.476

454

Fonte: Camera commercio Ancona

 

Marche – totale imprenditori stranieri (persone) registrati alle Camere di Commercio PER PROVINCIA

totale stranieri

2009

2012

2013

var. 09-13

var. 12-13

AN

4.431

5.081

5.269

838

188

AP

2.229

2.496

2.534

305

38

FM

1.912

2.185

2.274

362

89

MC

4.047

4.450

4.559

512

109

PU

4.971

5.400

5.430

459

30

Marche

17.590

19.612

20.066

2.476

454

Fonte: Camera commercio Ancona

 

Marche: popolazione residente 1.545.155. Stranieri residenti: 139.800. Stima stranieri presenti:165.000