MARCHE, QUALE SARA’ L’EDILIZIA DEL FUTURO?

foto ediliziaDomani ad Ancona l’Assemblea regionale elettiva di Cna Costruzioni Marche. Sarà presentata un’indagine del Centro Studi Sistema sul settore delle  costruzioni marchigiane negli ultimi dieci anni.

 

LA CNA INDICA LA STRADA: RISTRUTTURAZIONI,

RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE ANTISISMICA

 

Oltre 6 mila persone che hanno perso il lavoro in quattro anni, pari al 12, 4 per cento degli occupati nel settore , che è di 41 mila addetti. Inoltre  un calo del giro d’affari nello stesso periodo di oltre il 30 per cento ed una perdita di 784 imprese tra il 2009 e il 2013. Numeri che sarebbero stati ancora peggiori se non ci fossero state le ristrutturazioni a salvare l’edilizia marchigiana. Tra il 2009 e il 2013 , infatti, il fatturato creato dalle manutenzioni dei vecchi edifici, è aumentato del 20 per cento. Un risultato attribuibile soprattutto alle agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche degli edifici.

Alla crisi dell’edilizia sarà dedicata l’assemblea elettiva di Cna Costruzioni Marche, che si terrà mercoledì 18 settembre alle ore 17,30 nella sala convegni della Cna provinciale di Ancona, in via Umani.

“ Il futuro dell’edilizia” afferma Marco Bilei  responsabile Cna  Costruzioni Marche “sarà sempre più legato al recupero degli edifici, alle ristrutturazioni, al risparmio energetico ed all’ adeguamento antisismico. E’ in questi settori che occorre investire. Importante in questo senso, la decisione del Governo di semplificare le procedure per demolire gli immobili esistenti, sostituendoli con strutture con la medesima volumetria. Non possiamo permetterci di compromettere ulteriormente il territorio, la strada è quella di riqualificare quello che c’è già. E’ per questo che chiediamo la proroga delle agevolazioni del 50 per cento sulle ristrutturazioni e del 65 per cento sul risparmio energetico, che scadranno alla fine dell’anno”.

L’Assemblea regionale di Cna Costruzioni, presieduta dal presidente di Cna Marche Renato Picciaiola, prevede gli interventi del presidente di Cna Costruzioni Marche Pasquale Perissi e del responsabile regionale del settore Marco Bilei. Il direttore del Centro Studi Sistema Giovanni Dini presenterà uno studio sul comparto edile nella nostra regione negli ultimi dieci anni e cercherà di indicare quale dovrà essere l’edilizia del futuro per uscire dalla crisi. Concluderà il dibattito il presidente nazionale Cna Costruzioni Rinaldo Incerpi. Al termine dei lavori saranno eletti i nuovi organismi dell’Unione Cna Costruzioni Marche per i prossimi quattro anni.