PARIGI “PREMIERE VISION” PARTECIPAZIONE AZIENDE MARCHIGIANE

Premiere Vision, foto SABATINI 2Le aziende del settore hanno esportato in Francia nei primi nove mesi del 2015 merci per un valore di 40,3 milioni di euro ed importato merci per un valore di 16,1 milioni di euro. Una bilancia commerciale che è decisamente in attivo (+24,2) e che ha ancora ampi margini di crescita.

Si e’ conclusa oggi a Parigi la fiera “Première Vision” a cui hanno partecipato 50 imprese marchigiane del tessile e abbigliamento. Complessivamente gli espositori sono stati 1.725 di cui 761 italiani. Tra gli espositori marchigiani, la rete ITS, di cui fanno parte diverse imprese coordinate da Doriana Marini della Dienpi di S. Benedetto. Una partecipazione, quella della rete ITS, alla quale hanno contribuito la Camera di commercio di Ascoli Piceno con il presidente Gino Sabatini e l’azienda speciale Piceno Promozione presieduta da Rolando Rosetti. La rete ITS ha presentato la filiera del denim, dal tessuto alla confezione, ai trattamenti e lavaggi fino agli accessori. L’appuntamento di Parigi è una grande kermesse che raggruppa in un unico progetto le fiere prima separate di Modamont dedicata agli accessori, Zoom dedicata alla manifattura, Le Cuir e Premiere Vision. Per le imprese marchigiane del tessile e dell’abbigliamento, quello francese è il terzo mercato mondiale, dopo quello tedesco e quello svizzero. Le 2.335 aziende del settore hanno esportato in Francia nei primi nove mesi del 2015 merci per un valore di 40,3 milioni di euro ed importato merci per un valore di 16,1 milioni di euro. Una bilancia commerciale che è decisamente in attivo (+24,2) e che ha ancora ampi margini di crescita.“La partecipazione alla fiera parigina” afferma Doriana Marini “ha rappresentato una importante occasione di promozione della produzione marchigiana del sistema moda in Francia. Il denim torna ad attrarre l’attenzione dei buyer e qui in fiera abbiamo avuto contatti interessanti, quali Fiorucci, Marithe Francois Girbaud  e Michiko Koshino, grandi brand internazionali che hanno apprezzato l nostre collezioni e con i quali contiamo di sviluppare delle collaborazioni commerciali una volta rientrati. Per le piccole imprese e’ determinante poter accedere a progetti come il nostro e la creazione della rete ci sta aiutando a presentarci al meglio a questi appuntamenti internazionali”.A “Première Vision” ha partecipato anche la Cna Federmoda Marche, che ha presentato il portale Mood Market, grazie ad un contributo dell’ICE Agenzia e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Premiere Vision, foto SABATINI 2

Premiere Vision Parigi