“PREMIO CAMBIAMENTI” E “MARCHE ECCELLENTI”,LA CNA MARCHE AL FIANCO DI START UP, IMPRESE GIOVANILI E INNOVATIVE

Sostenere le giovani start up e promuovere le imprese che si sono distinte per  tecnologia,  marketing, pianificazione dei processi produttivi, strategie e investimenti, capitale umano. Sono questi gli obiettivi di Cna Marche, perseguiti tramite progetti e iniziative sul territorio regionale. Alle start up è stato dedicato il “Premio Cambiamenti”, con la finale regionale che si è tenuta a Montemarciano il 13 novembre. Alle imprese innovative sarà riservato “Marche Eccellenti”, che si terrà a dicembre, con le premiazioni delle imprese che hanno primeggiato nelle diverse dinamiche dell’innovazione. Le aziende saranno anche inserite dalla Cna Marche nel repertorio delle “Marche Eccellenti”. Entrambi i progetti si avvalgono del contributo della Camera di Commercio delle Marche.

In attesa di “Marche Eccellenti”, ha avuto un grande successo la finale regionale del “Premio Cambiamenti.” Ventotto le imprese selezionate dalla Cna Marche su oltre 50 imprese iscritte. Al primo posto si è classificata la ToBe srl di Ascoli Piceno, che ha realizzato il sogno di ogni internauta: viaggiare in rete alla velocità della luce, utilizzando il Led invece delle radiofrequenze. Al posto d’onore la Ecolsystem di Monte Vidon Corrado (Fermo), una start up che realizza manufatti stradali in plastica riciclata e riciclabile, recuperando almeno 2.500 tonnellate di rifiuti plastici ogni anno. Sul terzo gradino del podio uno spin off dell’Università Politecnica delle Marche, l’azienda Emoj di Ancona, che trasforma le emozioni in musica, luci e contenuti digitali. A queste imprese sono andati premi in denaro e la possibilità di partecipare a programmi di internazionalizzazione messi a disposizione da Banca Intesa San Paolo. I giovani imprenditori marchigiani hanno, inoltre, preso parte a Cna Next a Milano ed è stata  un’occasione di formazione e di confronto con altri giovani imprenditori provenienti da tutta Italia. Inoltre, il 28 novembre si terrà a Roma la finale nazionale del “Premio Cambiamenti”. La vincitrice riceverà un premio del valore di 20 mila euro e servizi di consulenza e assistenza nei primi anni di attività.

Imprese giovanili in calo nelle Marche. I numeri sono impietosi ed hanno spinto la Cna a scendere in campo per sostenere gli imprenditori under 35 marchigiani.  Le imprese in attività guidate da giovani nelle Marche sono 11.351 pari al 7,7 per cento del totale. 3.700 di queste,  circa una su tre, è guidata da una giovane donna. Ma rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono diminuite di 465 unità mentre dal 2016 le imprese giovanili sono 1.901 in meno.

“Ci stiamo impegnando” dichiara il segretario Cna Marche Otello Gregorini “perchè le aspirazioni dei giovani imprenditori e il loro coraggio rappresentano ricchezze formidabili, che vanno protette, ascoltate e sviluppate. Oggi nei loro confronti fisco e burocrazia remano contro. Quanto al credito, se per una impresa affermata avere un finanziamento da una banca è un percorso a ostacoli, per un giovane imprenditore  diventa quasi impossibile. Se non disponi di mezzi propri o dell’aiuto di famiglia non vai da nessuna parte. Tutto questo deve cambiare, introducendo criteri di finanziamento meno rigidi e con agevolazioni fiscali per favorire il passaggio generazionale, riducendo il carico tributario nei primi tre anni”.