SPLIT PAYMENT, IN SETTE MESI SOTTRATTI OLTRE 2.553 MILIONI. VA ABOLITO AL PIÙ PRESTO

Foto SilvestriniSilvestrini (Cna): “I numeri del Mef confermano  che è un maxi drenaggio di liquidità vitale per le imprese.

 

“Lo Split Payment sta funzionando alla perfezione. Purtroppo. Lo confermano i dati diffusi dal Mef sulle entrate tributarie erariali nei primi sette mesi dell’anno. Tra gennaio e luglio le entrate Iva derivanti dallo Split Payment hanno permesso una crescita delle entrate Iva di 1.450 milioni. Questo balzo – dichiara Sergio Silvestrini, Segretario Generale della Cna – è soprattutto il risultato amaro dello Split Payment, il sistema che impedisce il pagamento dell’Iva alle imprese fornitrici della Pubblica amministrazione. Un maxi-drenaggio di risorse pari a 2.553 milioni di euro a danno di tutto il sistema produttivo, che, peraltro, secondo i nostri calcoli,  vede allontanare il recupero di circa due miliardi di Iva sugli acquisti, liquidità fondamentale in un momento di perdurante stretta creditizia. Abbiamo a portata di mano  l’occasione per eliminare questo errore. Se, come ha annunciato il ministro Padoan, la Legge di Stabilità permetterà di abbassare le tasse sulle imprese e sul lavoro, potrà essere l’occasione giusta anche per abolire lo Split Payment”.