TASSARE MENO E SPENDERE MENO, LA RICETTA DEI COMUNI MARCHIGIANI

foto fascia sindacoMinore imposizione a fronte di minori spese. Secondo il Centro Studi della Cna Marche i comuni marchigiani tra i più “leggeri” per incidenza sulla vita economica dei cittadini.

MA PER SOCIALE ED ISTRUZIONE SPENDONO PIÙ DEL RESTO D’ITALIA

Incassano da ogni marchigiano 950 euro all’anno di cui 615 dai tributi e ne spendono 989 per la gestione dell’ente e per i servizi. La differenza arriva dai trasferimenti statali, sempre più bassi. I Comuni marchigiani sono tra quelli meno esosi verso i loro cittadini e sono i più “risparmiosi”, secondi solo a quelli della Puglia e del Veneto.

Lo afferma la Cna Marche, il cui Centro Studi ha elaborato i dati sui bilanci delle amministrazioni comunali del 2014, diffusi dall’Istat nei giorni scorsi. I nostri soldi. Come li spendono i Comuni della regione? Il 25,5 per cento del miliardo e 534 milioni di euro incassati se ne va per coprire le spese per l’amministrazione, la gestione e il controllo degli enti. Alla gestione del territorio e dell’ambiente viene riservato il 21,4 per cento alla viabilità ed ai trasporti è destinato il 13,5 per cento delle entrate. Ancora. Le spese per il sociale si portano via il 15,8 per cento dei nostri soldi mentre il 9,8 per cento se ne va per la pubblica istruzione.

“dai dati Istat elaborati dal nostro Centro Studi “afferma il segretario Cna Marche Otello Gregorini “risulta come le amministrazioni comunali marchigiane siano tra le più virtuose d’Italia, con grande attenzione ai conti pubblici e attente a non vessare i contribuenti. Tassare meno e spendere meno. E’ questa la ricetta dei Comuni della nostra regione, che ci sentiamo di condividere, soprattutto perché le minori entrate non vanno a scapito dei servizi ma si cerca di risparmiare soprattutto sulle spese di gestione degli enti”.

Analizzando la composizione della spesa si vede infatti come nelle amministrazioni comunali delle Marche si risparmia, rispetto alla media nazionale, per l’amministrazione, la gestione e il controllo ( gli uffici che coordinano le attività interne dell’ente). Inoltre per le spese per la gestione del territorio e dell’ambiente (interventi a favore dell’ambiente e manutenzione spazi comuni; servizi protezione civile, raccolta rifiuti, servizio idrico), per le spese per la viabilità e i trasporti (trasporto pubblico locale, servizi e infrastrutture per circolazione mezzi privati e pedoni).

All’opposto, nei comuni delle Marche si spende percentualmente di più per il settore sociale (per l’erogazione dei servizi sociali ai cittadini, incluse spese manutenzione o costruzione di strutture adeguate a tale scopo, come asili nidi, residenze per anziani o centri di prevenzione) e per l’istruzione pubblica (servizi scolastici esclusi gli asili nido, manutenzione stabili di proprietà, costi gestione servizio mensa o trasporto scolastico locale).

In particolare, la maggiore attenzione alle fasce deboli della popolazione (tra cui anziani e famiglie con bambini) riservata dai bilanci comunali delle Marche, traspare netta dal valore procapite delle spese per il settore sociale, pari a 156 euro per cittadino contro i 145 per l’Italia nel suo complesso.

 

ENTRATE TRIBUTARIE DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI PER REGIONE. Anno 2014 valori assoluti in milioni di euro e valori pro capite in euro, dati percentuali

REGIONI ENTRATE TRIBUTARIE
Valori

assoluti

Valori

pro capite

% sul totale entrate
Liguria 1.475 931 71,1
Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste 106 830 38,8
Lazio 4.710 799 61,8
Toscana 2.841 757 68,2
Emilia-Romagna 3.246 729 70,6
Umbria 623 695 71,8
Piemonte 3.062 692 71,4
Campania 3.860 659 73,8
Abruzzo 844 634 66,9
Marche 953 615 64,7
Lombardia 6.103 610 60,9
Sicilia 3.031 595 62,0
Calabria 1.172 593 66,1
Puglia 2.385 583 77,3
Molise 178 571 65,0
Veneto 2.800 568 69,0
Basilicata 319 554 65,0
Sardegna 864 520 43,1
Friuli-Venezia Giulia 603 491 36,8
Trentino-Alto Adige/Südtirol 468 443 27,6
ITALIA 39.643 652 64,2

Fonte: elaborazioni centro studi CNA Marche su dati Istat

 

ENTRATE TOTALI DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI PER REGIONE. Anno 2014 valori assoluti in milioni di euro e valori pro capite in euro

  Valori

assoluti

Valori

pro capite

Valle d’Aosta 274 2.139
Trentino-Alto Adige 1.696 1.606
Friuli-Venezia Giulia 1.636 1.333
Liguria 2.074 1.310
Lazio 7.626 1.294
Sardegna 2.006 1.206
Toscana 4.170 1.111
Emilia-Romagna 4.599 1.033
Lombardia 10.017 1.001
Piemonte 4.288 969
Umbria 867 969
Sicilia 4.886 959
Marche 1.473 950
Abruzzo 1.262 948
Calabria 1.772 896
Campania 5.233 893
Molise 275 879
Basilicata 491 852
Veneto 4.060 824
Puglia 3.086 754
ITALIA 61.791 1.016

Fonte: elaborazioni centro studi CNA Marche su dati Istat

 

SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI PER REGIONE E FUNZIONE – Anno 2014, valori assoluti in milioni di euro e valori pro capite in euro

 

REGIONI SPESE PER L’AMMINISTRAZIONE, LA GESTIONE E IL CONTROLLO SPESE PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE SPESE PER LA VIABILITÀ E I TRASPORTI SPESE PER IL SETTORE SOCIALE SPESE PER L’ISTRUZIONE PUBBLICA TOTALE
Valori assoluti Valori pro capite Valori assoluti Valori pro capite Valori assoluti Valori pro capite Valori assoluti Valori pro capite Valori assoluti Valori pro capite Valori assoluti Valori pro capite
Piemonte 1.270 287 953 215 531 120 574 130 507 115 4.403 995
Valle d’Aosta 310 2.415 310 2.415
Liguria 638 403 569 359 328 207 234 148 157 99 2.171 1.371
Lombardia 2.535 253 1.941 194 2.176 218 1.570 157 1.225 123 10.865 1.086
Trentino-Alto Adige 578 547 419 397 326 309 255 241 245 232 2.267 2.147
Veneto 1.207 245 720 146 604 122 600 122 452 92 4.229 858
Friuli-Venezia Giulia 545 444 220 179 134 109 389 317 154 125 1.637 1.334
Emilia-Romagna 1.231 277 1.077 242 472 106 781 176 610 137 4.788 1.076
Toscana 994 265 1.123 299 488 130 576 154 431 115 4.214 1.123
Umbria 287 321 260 290 111 124 98 110 82 92 954 1.066
Marche 391 252 328 212 207 134 243 156 151 97 1.534 989
Lazio 1.958 332 1.801 306 1.444 245 1.068 181 692 118 7.872 1.336
Abruzzo 1.032 775 420 315 193 145 146 110 165 124 2.132 1.601
Molise 89 283 158 504 54 171 29 92 33 105 396 1.264
Campania 1.880 321 2.612 446 960 164 528 90 456 78 7.180 1.225
Puglia 927 227 1.025 251 453 111 401 98 267 65 3.466 847
Basilicata 173 300 144 250 86 148 65 112 54 94 611 1.059
Calabria 625 316 719 364 226 116 123 62 140 71 2.045 1.034
Sicilia 1.700 334 1.550 304 479 94 597 117 309 61 5.147 1.011
Sardegna 563 339 514 309 217 130 513 308 149 89 2.205 1.326
ITALIA 18.933 311 16.554 272 9.489 156 8.790 145 6.279 103 68.425 1.125

Fonte: Istat

 

SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI PER REGIONE E FUNZIONE – Anno 2014, composizione % della spesa per funzione

 

REGIONI SPESE PER L’AMMINISTRA-ZIONE, LA GESTIONE E IL CONTROLLO SPESE PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE SPESE PER LA VIABILITÀ E I TRASPORTI SPESE PER IL SETTORE SOCIALE SPESE PER L’ISTRUZIONE PUBBLICA TOTALE
Piemonte 28,8 21,6 12,1 13,0 11,5 100,0
Valle d’Aosta 100,0 100,0
Liguria 29,4 26,2 15,1 10,8 7,2 100,0
Lombardia 23,3 17,9 20,0 14,5 11,3 100,0
Trentino-Alto Adige 25,5 18,5 14,4 11,2 10,8 100,0
Veneto 28,5 17,0 14,3 14,2 10,7 100,0
Friuli-Venezia Giulia 33,3 13,4 8,2 23,8 9,4 100,0
Emilia-Romagna 25,7 22,5 9,9 16,3 12,7 100,0
Toscana 23,6 26,6 11,6 13,7 10,2 100,0
Umbria 30,1 27,3 11,6 10,3 8,6 100,0
Marche 25,5 21,4 13,5 15,8 9,8 100,0
Lazio 24,9 22,9 18,3 13,6 8,8 100,0
Abruzzo 48,4 19,7 9,1 6,8 7,7 100,0
Molise 22,5 39,9 13,6 7,3 8,3 100,0
Campania 26,2 36,4 13,4 7,4 6,4 100,0
Puglia 26,7 29,6 13,1 11,6 7,7 100,0
Basilicata 28,3 23,6 14,1 10,6 8,8 100,0
Calabria 30,6 35,2 11,1 6,0 6,8 100,0
Sicilia 33,0 30,1 9,3 11,6 6,0 100,0
Sardegna 25,5 23,3 9,8 23,3 6,8 100,0
ITALIA 27,7 24,2 13,9 12,8 9,2 100,0

Fonte: elaborazioni centro studi CNA Marche su dati Istat